Gli incontri di Gesù nel Vangelo - Paolo Puliti organista

Dal Vangelo secondo Giovanni Incontri di gesu 3, La pericope è collegata al brano precedente dalla menzione di Gerusalemme e della Pasqua Gv2, Dopo la reazione di Gerusalemme Giovanni segnala la reazione farisaica presentando Gesù come Messia-maestro. Nicodemo viene presentato come fariseo: Giovanni condivide con Matteo, Marco e Luca il progetto di presentare i fatti significativi della vita di Gesù, ma in esso troviamo storia e teologia, i fatti sono interpretati alla luce della fede e da un testimone. Altra caratteristica di Giovanni, importante per poter comprendere il brano, è il simbolismo: Dopo questa premessa prendiamo in considerazione il colloquio di Gesù con Nicodemo. Presentazione e adesione di Nicodemo. Impostazione di Gesù e incredulità di Nicodemo. Il Messia levato in alto. Nicodemo si trova in una fase interlocutoria, il presentarsi di notte ha un significato simbolico. Nicodemo sottolinea questi segni particolari che avevano portato molte persone a incontri di gesu. Questa nascita da Dio richiama il Battesimo e la sua assoluta necessità, come scrive San Paolo nella Lettera ai Romani: Gesù risponde perché sa bene che Nicodemo lo ha capito per metà e per questo ripete nuovamente il suo insegnamento ribadendo la sua autorità nel parlare:

Incontri di gesu Ottavario di preghiera per l'unità dei cristiani

Ma chi accetta di aprirsi a lui, di farsi veramente suo discepolo, trova un gusto nuovo, altrimenti impossibile. Gesù risponde perché sa bene che Nicodemo lo ha capito per metà e per questo ripete nuovamente il suo insegnamento ribadendo la sua autorità nel parlare: Andare — Vedere — Rimanere. Ma chiede molto per dare molto. Lo Spirito ha una sua voce, un suo linguaggio, analogamente al vento che ha un suo rumore. Ma lo sguardo di Gesù non rinchiude mai in un giudizio, non è mai una condanna. Non si fermava mai, fino a non avere quasi il tempo per mangiare e dormire. Nel battesimo del Signore il nostro battesimo. Ci sono tre verbi preziosissimi: Il fariseo decide di incontrare colui che, secondo la linea di rifiuto e di ostruzionismo del suo partito, è il bestemmiatore per eccellenza, il folle che si proclama Figlio di Dio. Seguire Gesù significa essere anticonformisti e andare controcorrente. Qui la notte potrebbe rimandare al fatto che era considerata dai rabbini il tempo in cui dedicarsi allo studio della Thoràh. Bisogna lasciarci interrogare, in una società che vuol stordisci, che vuol narcotizzarci e vuol farci dormire… ricorda Eli e Samuele, 1Sam 3,

Incontri di gesu

Gli incontri di Gesù nel Vangelo. Lui è un cercatore di uomini e donne e la sua parola vuol essere sempre amore e salvezza. Riflettendo su quegli incontri di ieri, scopriremo che anche oggi il Maestro vuol ancora incontrare: noi! Vedremo nei Vangeli come gli incontri di . Gli incontri di Gesù Gesù si avvicina a tante persone, e questi incontri sono importanti per chi vi è coinvolto. Gesù si offre a tutti come amico, e dona, con parole e opere, l'amore e la bontà di . Gli occhi di Cristo trasmettono interessamento per la persona, comprensione e misericordia per la condizione umana. Comunicano la volontà di stringere una relazione. Quelli con Gesù sono incontri che sfidano le convenzioni e rivelano i pensieri nascosti. Ma lo sguardo di Gesù non rinchiude mai in un giudizio, non è mai una condanna. Nei vangeli gli incontri di Gesù non avvengono in un vuoto politico, sociale, ambientali ma sono condizionati da quel contesto che va approfondito. Parimenti anche i nostri incontri e l’incontro con Gesù fanno parte di un contesto sociale, politico, economico più ampio.

Incontri di gesu